Contest Online: 2 consigli che ti semplificheranno la vita

Contest Online: 2 consigli che ti semplificheranno la vita

22
0
CONDIVIDI
Web Hosting


Contest online due consigli

Organizzare un Contest Online porta importanti vantaggi all’azienda o al brand che lo propone. Su questo ormai non esistono più dubbi. Il problema, spesso (almeno in Italia), è dovuto alla complessità della normativa sui concorsi a premi e alla difficoltà delle aziende nel reperire strumenti validi che consentano di abbattere i costi e semplificare il processo.

Oggi vogliamo proporvi due soluzioni pratiche a questi problemi.

Vediamo quindi come affrontare il primo: la normativa.

Non tutti sanno che il Ministero dello Sviluppo Economico ha recentemente aggiornato l’interpretazione del DPR 430/01, che definisce la disciplina sui concorsi e le operazioni a premi. Nello specifico il ministero ha aggiornato le sue FAQ riguardanti l’applicazione della normativa in un passaggio particolare, ovvero quello che definisce il concetto di “minimo valore” dei premi, definito in realtà da un Decreto Regio.

Secondo l’ultima interpretazione del MiSE, invece, questo valore minimo si definisce a 25,82€.

Ma cosa significa?

Significa che, se i premi in palio hanno un valore unitario inferiore a 25,82€, siamo liberi dalle complesse e onerose pratiche burocratiche necessarie per organizzare un concorso a premi, senza rischiare di incappare in multe salate.

Purché non sia previsto un obbligo di acquisto per i partecipanti e ogni partecipante non abbia la possibilità di vincere più premi nello stesso anno solare.

Questo aggiornamento apre le porte ad esempio a chi vuole organizzare dei Giveaway legali mettendo in palio premi di piccola taglia, ma anche a tutti quei concorsi che prevedono l’assegnazione di tanti premi a estrazione.

Insomma, ci concede uno spazio di manovra più ampio per creare contest senza avviare tutte le complesse e costose pratiche ministeriali.

Il consiglio, comunque, è di scrivere e pubblicare in ogni caso un regolamento chiaro e comprensibile a tutti, per evitare contestazioni.

Il secondo punto importante è quello che riguarda i Social Contest.

Se la normativa vieta di fatto l’organizzazione di contest sui social, rimanendo nell’ambito dei premi di modico valore, è possibile restare su Facebook o Instagram senza rischiare sanzioni pesanti.

Possibile, ma non consigliabile.

Per due semplici motivi.

  • In caso di contestazioni da parte degli utenti, non sarete in grado di fornire alcuna prova della vostra buona fede. Anche se si tratta di un premio di modico valore come una maglietta, l’imprevisto (leggi: il furbetto) è sempre dietro l’angolo e i social media non sono strumenti pensati per creare contest, non offrono quindi alcun controllo o possibilità di fermare eventuali attività fraudolente.
  • Il secondo motivo è ancora più importante e lo esporrò attraverso una domanda: cosa ve ne fate di 1000 like alla foto se poi non potete in nessun modo esportare i dati degli utenti e ri-contattarli direttamente, se non spendendo altri soldi in ADV?

Un contest online dovrebbe essere non solo un modo per “aumentare i like”, “attivare la fanbase” e “migliorare la percezione del brand”. Un contest online dovrebbe portarvi contatti in target, una lista profilata di persone interessate al vostro prodotto/servizio e quindi un ritorno dell’investimento, esattamente come ogni altra azione di digital marketing.

La soluzione a questo problema esiste ed è tutta italiana. Si chiama Leevia ed è una piattaforma online creata appositamente per dare la possibilità ad aziende e brand di organizzare concorsi a premi online in modo semplice, rapido ed economico.

Trattandosi di un software SAS, offre una struttura preformata che può essere personalizzata con la brand image di chi organizza il contest, ma anche con una serie di altre personalizzazioni che consentono di creare meccaniche di gioco e di vincita praticamente infinite.

I prodotti che compongono la suite al momento sono sei.

  • Video Contest
  • Foto Contest
  • Foto Frame
  • Intant win (anche nella modalità Givaway)
  • Sondaggi
  • Indovina e vinci

Leevia genera una landing page all’interno della quale viene ospitato il contest, gli utenti partecipano con social login o attraverso email con double opt-in, hanno la possibilità di condividere facilmente sui social la loro partecipazione al contest e, alla fine dell’operazione, tutti i dati richiesti loro saranno disponibili per l’azienda.

Questo strumento offre quindi la possibilità di creare concorsi a premi online in modo davvero semplice, senza dover sviluppare software di nessun tipo, ma gestendo tutto da un semplice pannello di controllo, dove sono presenti anche Analytics avanzati e una serie di tool utili a promuovere il contest online.

Infine, essendo un tool sviluppato in Italia, è al 100% in regola con la normativa nostrana, a partire da quella sui concorsi a premi, fino a quella sulla privacy e sul trattamento dei dati.

Un altro vantaggio sono i controlli anti frode avanzati, che consentono di ottenere, a operazione conclusa, un database davvero pulito, evitando email false, sequenziali, bot e altri “trucchetti” che spesso gli utenti utilizzano per aggiudicarsi il premio.

Insomma, un tool davvero completo!

articolo sponsorizzato

Contest Online: 2 consigli che ti semplificheranno la vitaWebhouse.





Source link